Italia: Prima in Europa per Fumatori Adolescenti e 14cesima per Eccesso al Gioco d’Azzardo

gioco e sigaretteDa un recente studio, in media, almeno il 14% degli studenti europei ha giocato almeno una volta d’azzardo nell’arco dell’anno e le percentuali maggiori di giocatori si sono registrate in Grecia, Cipro, Finlandia, Montenegro e Slovenia.
 
Nello specifico, oltre il 30% dei giovani greci ha giocato almeno una volta d’azzardo nell’ultimo anno, mentre uno studente su 5 in Cipro, Finlandia, Montenegro e Slovenia.
 
L’unica cosa in comune fra tutti i paesi europei è che il maggior numero di giocatori sono maschi, mentre inferiore è il numero delle donne.
 
Tra i vari paesi presi in analisi nel mondo del gioco d’azzardo non manca l’Italia che, stranamente, non è tra i primissimi posti come si può pensare per la presenza di giovani giocatori, ma è in 14cesima posizione con una media di giocatori in giovane età del 15%.
 
In pratica, l’Italia è uno dei paesi europei dove ci sono meno giocatori adolescenti, ma dove questi fumano di più. Infatti, i nostri giovani sono dei gran fumatori e per questa classifica siamo seguiti da Bulgaria e Croazia
 
Nemmeno per quanto riguarda le droghe il nostro paese si tira indietro, infatti non mancano tanti giovani che hanno provato la cannabis, continuano a fumarla e si avvicinano anche ad altri tipi di droghe.
 
Ad ogni modo, lo studio è stato condotto principalmente sul gioco d’azzardo e i ricercatori esprimono una forte preoccupazione per la grande popolarità del gioco dei casinò online e del gioco tra i giovani.
 
È necessario intervenire per prevenire che gli adolescenti possano giocare ed è necessario farlo con la massima priorità, questo è quanto ha detto il direttore dell’Espad Alexis Goosdeel.
 
Non sono solo i nuovi farmaci e le droghe il vero problema, ma anche l’utilizzo di internet e il gioco dei casinò online e quello d’azzardo in generale ed è necessario fare qualcosa per tutelare le nuove generazioni ed evitare che possano soffrire di tutto questo.