Sisal e il Mistero delle Vlt Scomparse

sisal vlt

A fine anno dalla rete del concessionario Sisal, sono tantissime le vlt che sono scomparse e il mistero si farà sempre più fitto, almeno fino a quando non sarà chiarita la situazione da parte del Ministero dell’Economia.
 
Tanti fanno domande di chiarezza e, soprattutto, l’onorevole Rabino è colui che chiede di rilevare se vi siano profili di carattere pubblico per andare ad interrompere la raccolta.
 
Nell’attesa della risposta ufficiale del ministero, alcune indiscrezioni lasciano presupporre che la dismissione delle vlt da parte di Sisal sia dovuta ad una razionalizzazione della rete del concessionario che è stata si davvero consistente, ma che è stata fatta solo ed esclusivamente per una questione di mercato e nient’altro.
 
Infatti, Sisal non è la sola azienda ad aver diminuito il numero del proprio parco macchine nel mese di dicembre 2014, ma sono stati davvero tanti i concessionari di gioco a farlo andando a diminuire il numero di slot machine e vlt di ben il 10% su tutto il territorio nazionale.
 
Inoltre, la diminuzione degli apparecchivlt di Sisal sarebbero stati diminuiti anche per la fine del contratto esclusivo con la Bally Technologies le cui vlt in dotazione erano, da sole, più di alcune centinaia. Tutto questo renderebbe la scomparsa di questo grande numero di vlt molto più giustificabile, ma finchè non vi sarà chiarezza maggiore, tanti saranno i dubbi.
 
Quindi, non ci resta che attendere per avere la risposta ufficiale e dissipare ogni dubbio sulla diminuzione del numero di apparecchi offerti dalla Sisal.
 
Di certo, a nostro parere, vista la nuova tassazione e il venir meno dell’accordo con la Bally Technologies non c’è poi molto da andare a spiegare se non che Sisal ha diminuito il numero di apparecchi per pagare meno tasse.