Come aprire una sala da gioco VLT e New Slot Machine

Per sfruttare l’enorme successo delle video lottery e delle new slot da bar, sempre più persone pensano di aprire un attività incentrata su tali tipologie di giochi. In questa sezione poniamo le basi per scoprire il miglior modo per aprire una sala da gioco vlt o new slot machine.

Il primo impegno che tocca al futuro gestore di sala vlt è quello di trovare un locale, fisico, adeguato e conforme alle norme contenute nell’art.88 del TULPS. La licenza aams ad operare è infatti rilasciata previa verifica della sussistenza dei requisiti di legge circa le norme sul locale commerciale.

L’art.88 indica i requisiti che devono essere in possesso prima della richiesta della licenza aams e indica con una certa precisione anche la tipologia di attività commerciale in cui possono essere esposte al pubblico vlt o new slot:

-          Sala scommesse (sport, cavalli, ecc);

-          Sala giochi;

-          Sala bingo;

-          Altro tipo di sala che possa essere adibita allo scopo.

Un secondo aspetto importante da tenere a mente prima della scelta del locale è anche la relazione che sussiste tra l’area del locale con il numero di vlt che possono essere installate. Stabilisce infatti la legge che in caso di locali con area da 50 a 100 mq, il massimo numero di vlt consentite non può superare le 30 installazioni; per i locali con area da 101 a 300mq il limite è elevato fino a 70; infine per locali con estensione oltre i 301mq un massimo di 150.

Altri obblighi in tema di apertura del locale riguardano infine la sorveglianza: è infatti sancito che prima della richiesta della licenza il soggetto interessato deve ottenere il requisito di sorvegliabilità da parte della questura del luogo in cui si vuole aprire la sala e che essa sia munita di un sistema di videosorveglianza a circuito chiuso.

Oltre agli obblighi sul locale, il futuro titolare della sala da gioco deve possedere diversi requisiti per ottenere il rilascio della licenza. I requisiti sono sia di tipo soggettivo (esser in possesso dei diritti politici, il non aver mai ricevuto condanne per reati connessi al gioco d’azzardo, ecc)sia di tipo oggettivo come il contratto tra il concessionario e il gestore della sala.

Infine è fondamentale tener conto che le norme stabilite nel TULP si cumulano a quelle eventuali ed ulteriori del Comune del luogo in cui nascerà la sala. Ciò significa che in caso di divergenze tra norma del TULP e norma regolamentare, quest’ultima potrà delegare la legge nelle materie che gli appartengono nel rispetto del principio di competenza (ad es limiti sulle distanze da scuole, centri sociali o edifici o istituti riservati a particolari fasce di utenti considerati deboli).

Per iniziare inoltre è possibile anche entrare in forme ad hoc di franchising oppure ottenere finanziamenti per l'imprenditoria