Il funzionamento del sistema Vlt: Aspetti tecnici

In questa sezione affrontiamo il discorso del funzionamento delle video lottery con un approccio più tecnico e dettagliato per chi fosse realmente interessato a capirne le meccaniche alle spalle.

Le Video Lottery Terminals (VLT) o Video Gaming Device (VGD) vanno ad inquadrare quella tipologia di gioco costruita sotto forma di lotteria ma praticata in maniera automatica tramite apparecchi elettronici (video terminali).

Gli apparecchi sono gestiti in maniera accentrata e contemporanea da un server centrale che elabora l’RNG  e da cui viene estratta una combinazione che verrà poi recepita da ogni terminale connesso. E’ altresì presente il terminale necessario per la gestione di tutte le operazione finanziarie (pagamenti e vincite in genere tramite ticket) il quale trasmette al server le informazioni necessarie per vagliare e risolvere la vincita appena erogata.

Oltre a ciò il server centrale ha il compito di gestire una miriade di informazioni e di dati accessori e funzionali al gioco stesso (dati strettamente attinenti al gioco, informazioni di cash in o out, aggiornamenti dei software) e che per tal motivo richiedono ingenti impieghi di risorse sia software che hardware. Solo la grafica di ogni gioco è gestita direttamente sul terminale e che pertanto solleva dall’incarico il server centrale.

Per il funzionamento perfetto e costante di tale sistema è ovviamente necessario che il collegamento, la connessione a internet, sia perennemente attiva. Non è richiesta invece necessariamente l’adozione dell’ADSL o banda larga in quanto i dati scambiati, anche durante le operazioni di aggiornamento del software, seppur in numero elevatissimo, non registrano volumi eccessivamente pesanti.

I Soggetti del sistema VLT

Nel momento in cui si decide di mettere in piedi una sala vlt in perfetta regola, è necessario essere edotti di come sia composto il sistema, ossia quali sono i soggetti che compongono la rete vlt.

L’Operatore. E’ l’effettivo titolare dei terminali vlt e che attiva e collega le vlt al server centrale.

La Location. E’ il locale in cui vengono installati gli apparecchi appartenenti all’operatore e che ospita la clientela.

Il Cliente. E’ infine il vero usufruitore delle vlt in quanto è colui che di reca nella location per giocare.

Il ruolo più delicato è quello dell’operatore, il quale, oltre ai gia visti compiti di produrre o acquistare le macchine e collegarle al server centrale, svolge ulteriori attività:

-          Attività tecnica, ossia tutte quelle azioni atte ad installare e mantenere funzionanti i singoli apparecchi all’interno della location;

-          Attività operativa, ossia il complesso delle azioni finalizzate alla fornitura di tutte le informazioni e i materiali eventualmente necessari per lo svolgimento dell’attività nella location;

-          Attività finanziaria, ossia  l’attività finalizzata alla gestione dei rapporti finanziari con la location.

Distinzione tra VLT in base ai metodi di pagamento e alla gestione del denaro

Le vlt non sono tutte uguali tra loro ed anzi si differenziano tra loro in base a due circostanze: la modalità di inserimento del denaro e la modalità di erogazione delle vincite.

Le vlt si distinguono pertanto in:

-          Vlt con hopper. Sono le vlt più simili alle tradizionali slot machine in quanto dotate del cassetto, detto hopper, al proprio interno per ospitare il denaro inserito. Il denaro ivi contenuto viene altresì impiegato per pagare solo le piccole vincite, per quelle di taratura maggiore il compito è riservato alla stampa del ticket.

-          Vlt senza hopper. Sono sprovviste dell’hopper per ospitare il denaro e pertanto l’erogazione delle vincite avviene sempre tramite ticket, a prescindere dal valore della cifra.

-          Vlt cashies. Sono quei tipi di vlt che accettano al proprio interno solo ticket che il giocatore ha provveduto ad acquistare alla cassa. L’introduzione di monete o banconote è del tutto inibita ed anche l’erogazione delle vincite avviene tramite stampa del biglietto da convertire alla cassa.

L’utilizzo del Voucher

Tutte le volte che un gestore ottiene licenza ad operare ed entra pertanto nella rete dei soggetti attivi per le vlt, riceve un fido per acquistare voucher che dovrà poi rivendere alla clientela. Ma di  cosa si tratta realmente quando si parla di voucher?

Il voucher non è altro che un biglietto, un ticket, una ricevuta munita di codice seriale e di codice a barre che può esser letto sia dalla cassa del gestore sia dalla vlt in cui vi è introdotta. Il voucher pertanto rappresenta semplicemente un sistema di pagamento molto diffuso sostitutivo del denaro quando si opera accanto alle vlt.

Il voucher ha valore di titolo a portatore. Non è nominativo dunque e per la sua riscossione è sufficiente la consegna del biglietto senza l’identificazione del portatore. Inoltre, essendo dotato di codice di serie della location, esso non può essere utilizzato fuori dal circuito in cui è stato emesso.